In attesa che si concluda la sfida posticipata per nebbia (al MAPEI Stadium) tra Sassuolo e Genk, diamo uno sguardo attento alla composizione delle due fasce del sorteggio di Lunedì prossimo alle ore 13 italiane.

Tra le teste di serie trovano spazio le 12 prime classificate nella fase group stage e le migliori 4 terze dei gruppi di Champions League, retrocesse nella seconda competizione continentale. Questa truppa è capitanata dal Tottenham di Pochettino, seguito a ruota da Lione, Besiktas e Copenaghen. Tutti club, questi, che hanno lottato, quasi fino alla fine, per  un posto agli ottavi al piano superiore. Tra gli spauracchi invece provenienti dai gruppi di EL ci sono sicuramente Fenerbahce, Ajax (occhio al baby fenomeno Dolberg) Shakhtar (6 vittorie su 6) e Schalke 04 (in netta ripresa, dopo un avvio di annata complessa). A completare la fascia abbiamo ovviamente le due italiane Roma e Fiorentina, accompagnate anche da St Etienne, APOEL, Osmanlispor, Sparta Praga e lo Zenit (come arriverà a Febbraio, però, la squadra di Lucescu?), senza dimenticare, ovviamente, una tra Genk e Athletic Bilbao.

Nella fascia delle non teste di serie, ecco le quattro peggiori terze di Champions: Rostov, Ludogorets, ‘Gladbach e Legia Varsavia. Ma anche e soprattutto alcuni team dal grande nome: Manchester United, Villarreal, Olympiacos e Anderlecht. Fanno meno paura, invece, alle compagini italiane i belgi del Gent (lontani parenti di quelli del 14/15), gli israeliani dell’Hapoel Beer Sheva (nonostante l’eliminazione dell’Inter), i russi del Krasnodar, i greci del PAOK, i romeni dell’Atra Giurgiu e gli olandesi dell’AZ Alkmaar. Discorso a parte invece per il Celta Vigo del toto Berizzo, squadra che in serata può mettere sotto chiunque.

Appuntamento dunque all’inizio della prossima settimana per l’estrazione delle palline dall’urna di Nyon, e al 16 Febbraio per le gare d’andata.