Va in archivio la settimana calcistica europea con la prima giornata di Europa League, competizione che, come spesso ci ha abituati, ha portato in dote numerose sorprese. Ecco la panoramica completa del primo turno.

GIRONE A

Seconda sconfitta nel giro di cinque giorni per il Manchester di Mourinho che, dopo aver perso il derby con il City, viene superato anche dal Feyenoord: decisiva la rete al 79′ di Vilhena che regala agli olandesi il primo posto nel girone. Sfiora il colpaccio, invece, lo Zorya (alla prima apparizione sul palcoscenico europeo) contro il Fenerbahce, il quale riesce ad agguantare il pareggio solamente al 95′ con Kjaer vanificando la rete iniziale di Grechyskhin.

GIRONE B

Tre punti per Apoel Nicosia e Olympiacos che battono rispettivamente l’Astana e lo Young Boys. I ciprioti, subito il gol di Maksimovic al 45′, riescono a ribaltare il risultato negli ultimi 15′ grazie alle reti di Oliveira e De Camargo, mentre all’Olympiacos basta un gol di Esteban Cambiasso per chiudere la pratica con gli svizzeri.

GIRONE C

Parte al meglio la nuova avventura europea dell’Anderlecht che regola 3-1 il Qabala tra le mura amiche: Teodorchyk, l’autogol di Santos e Diego Capel proiettano la squadra belga in testa al gruppo, visto l’1-1 su cui si è concluso il match tra Mainz e Saint-Etienne (reti di Bungert e Beric).

GIRONE D

Paura e delirio a Tel Aviv: la doppietta di Medunjain e il gol di Kjartasson portano gli israeliani sul 3-0 al 70′. Partita chiusa? Niente affatto. Lo Zenith si scuote e, in 13′, mette a segno il clamoroso ribaltone con i centri di Kokorin, Mauricio, Giuliano e Djordjevic. 3-4 e primo posto per ila squadra di San Pietroburgo. Serata storica anche per il Dundalk che, alla prima presenza in una competizione europea, riesce a strappare un punto sul campo dell’AZ Alkmaar grazie al gol di Kilduff all’89’.

GIRONE E

Esordio agrodolce per la Roma che porta a casa solo un punto dalla sfida con il Viktoria Plzen. Il rigore di Perotti al 4′ sembra spianare la strada ai giallorossi che, invece, vengono subito raggiunti dalla rete di Bakos per un 1-1 che resiste fino al 90′ senza grandi emozioni. In cima al raggruppamento ci va, invece, l’Austria Vienna che si impone 3-2 in trasferta contro l’Astra Giurgiu grazie alle reti di Holzhauser, Friesenbichler e Grunwald.

GIRONE F

Notte da ricordare per il Sassuolo che stende con un perentorio 3-0 niente di meno che l’Athletic Bilbao: Lirola, Defrel e Politano regalano ai tifosi neroverdi la prima gioia europea della propria storia, volando momentaneamente in vetta al girone. Successo anche per il Rapid Vienna che batte 3-2 il Genk con la doppietta di Schwab e l’autogol di Colley.

GIRONE G

L’Ajax fatica ma alla fine strappa i tre punti in casa del Panathinaikos: 2-1 firmato Traore e Riedewald che rispondono al vantaggio iniziale di Berg. Un punto a testa, invece, per Standard Liegi e Celta Vigo, che non vanno oltre l’1-1 ad opera di Dossevi e Giuseppe Rossi.

GIRONE H 

Un gol al 77′ di Facundo Ferreyra permette allo Shaktar di espugnare il campo del Konyaspor e salire al primo posto in virtù del pareggio tra Braga e Gent: per i lusitani a segno Pinto, mentre per i belgi Milicevic.

GIRONE I

Schalke e Krasnodar a punteggio pieno dopo i successi ottenuti su Nizza e Salisburgo. 1-0 in tutti e due i casi: Baba Rahman firma la vittoria del club di Gelsenkirchen mentre per il Krasnodar è Jaozinho a piegare le resistenze austriache.

GIRONE J

L’unico gruppo senza vittorie è quello J, dove la Fiorentina impatta sullo 0-0 contro il Paok Salonicco, in una gara a tratti soporifera, mentre il Qarabag coglie il pareggio a tempo scaduto con Sadiqov, fissando il punteggio sul 2-2 contro lo Slovan Liberec.

GIRONE K

Clamoroso tonfo dell’Inter in casa contro la matricola Hapoel Beer Sheva: i nerazzurri vengono travolti dalla compagine israeliana che porta a casa un insperato successo grazie ai gol di Miguel Vitor e Buzaglo. Brutta figura per la squadra di De Boer chiamata al pronto riscatto già dalla prossima partita. Nell’altro incontro il Southampton batte facilmente lo Sparta Praga con un secco 3-0: doppietta di Austin e rete conclusiva di Rodriguez.

GIRONE L

Osmanlispor e Villareal conquistano i primi tre punti del girone L superando rispettivamente Steaua Bucarest e Zurigo. Per i turchi il successo porta le firme di Diabate e Umar, per gli spagnoli ad andare in rete sono Pato e Dos Santos nel 2-1 finale.

 

 



As featured on NewsNow: Calcio news