Tempo di coppa in Croazia dove, tra martedì e mercoledì, si sono giocate le quattro partite valevoli per i quarti di finale dell’edizione 2016-2017 di “Nogometni Cup”. Le prime due squadre a scendere in campo sono state Lokomotiv Zagabria e Rijeka; la squadra della città di Fiume ha letteralmente passeggiato sul campo della Lokomotiv, imponendosi per 3-1. Le reti degli ospiti tutte nel primo tempo: al 21′ è Males ad aprire i giochi, mentre tra il 38′ ed il 42′ ci pensano Ristovski e Gorgon (su calcio di rigore) a chiudere la pratica. A dieci minuti dal termine l’autogoal di Males fissa il punteggio sull’1-3 finale. Accede in semifinale anche la Dinamo Zagabria che fatica più del previsto sul campo dell’Inter Zapresic ma riesce a spuntarla con un goal di Peric a venti minuti dal termine. Avanza anche l’Osijek, grande sorpresa in campionato: il goal di Perosevic all’81’ è sufficiente per battere 1-0 lo Slaven Koprivinica. Il quarto di finale più equilibrato (e anche più sorprendente per il risultato finale)  è stato però il derby tra Spalato e Hajduk: Hajduk avanti al 25esimo con  Barry. Nel finale accade l’impensabile e lo Spalato pareggia al 92esimo con Ugrina. Lo stesso attaccante 25enne concede il bis al minuto 106 dei supplementari, regalando il derby e la semifinale ai suoi.