Ivan Sesar è un giocatore di 27 anni con doppia nazionalità, croata e bosniaca. Viene dal Siroki Brijeg, club campione di Bosnia, ed è stato protagonista in Slovenia nelle vittorie del Koper. Oggi, al termine di un trasferimento costato 250mila euro, indossa ufficialmente la maglia della Juventus. E non avete letto male…

In Europa non c’è soltanto la Juventus che tutti conosciamo. Non è bianconera, ma ha lo stesso nome ed un logo molto simile (praticamente uguale) a quello appena abbandonato dalla società torinese: in Romania, precisamente a Bucarest, milita la meno nota Juventus Bucuresti, vincitrice e dominatrice lo scorso anno della seconda divisione romena con 27 vittorie.

Nel 2016, il club, conosciuto anche come Jack, vinse la seconda serie di Liga III, passando direttamente in Liga II. Lo stesso anno, la Federazione Rumena cambiò il sistema della serie cadetta, passando da un’organizzazione con 2 serie ad un campionato con una sola serie di 20 squadre. Da lì, in appena 365 giorni, la Juventus romena ha conquistato il titolo di Liga II, arrivando per la prima volta nella massima serie nazionale e diventando la prima vincitrice del nuovo format.

Per Sesar, il debutto potrebbe arrivare già il prossimo sabato, quando la sua nuova squadra cercherà di ottenere i primi tre punti stagionali contro il Voluntari. I primi due turni del campionato, per ora, hanno lasciato l’amaro in bocca: la Juventus di Bucarest è l’unica compagine a non aver guadagnato punti, avendo perso prima con Dinamo (0-3) e poi con Sepsi (1-2).



As featured on NewsNow: Calcio news