di Alessandro Di Lella

Torna la rubrica dedicata ai campionati “meno in vista” del mondo del calcio. Oggi vi parliamo della Prva Liga, la prima divisione macedone. Siamo giunti al giro di boa in Macedonia, si sono infatti giocate le prime undici giornate di un campionato che vede presenti dieci compagini: in testa alla classifica troviamo il Vardar di Skopje, squadra imbattuta finora con sette vittorie e quattro pareggi per venticinque punti in graduatoria. Il Vardar può vantare un record storico per la First League Macedone: è l’unica squadra ad aver sempre giocato nella prima divisione, senza mai retrocedere. Nelle ultime cinque gare la compagine di Skopje ha rallentato la sua corsa con tre pareggi che hanno avvicinato molto i secondi della classe dello Shkendija, portatisi a due lunghezze dalla capolista prima dell’ultima sfida: questa domenica infatti il Vardar ha respinto l’assalto dello Shkendija battendolo per due reti a zero al Gradski Stadium di Tetovo, tana dei rossoneri, con le marcature di Spirovski e Gligorov. Lo Shkendija ha però una partita in meno rispetto al Vardar, da recuperare contro lo Shkupi.

Per il terzo posto, che vale il secondo accesso valido per i preliminari di Europa League, è lotta a tre tra Rabotnicki, Pelister e Renova: i primi occupano la terza piazza con 19 punti e, dopo un periodo nero di tre sconfitte consecutive, si sono ripresi con un pari e due vittorie, contro i penultimi della classe del Mekedonija e contro lo Shkupi. Al quarto posto troviamo il Pelister con 16 punti, un punto sopra al Renova fermo a 15. Proprio il Renova è la squadra che ha totalizzato più pareggi in campionato con sei “X” in undici partite (nelle ultime sei partite, quattro sono pareggi). A seguire con 11 punti il Sileks che, con il pareggio nell’ultima gara contro il Pobeda, ha consentito ai biancorossi di agganciare lo Shkupi (che ha una partita in meno) a 10 punti per il quartultimo posto in classifica che vale la salvezza. Nella zona calda, che vede gli ultimi due posti per la retrocessione diretta e il terzultimo per lo spareggio, troviamo il Makedonija ed il Bregalnica che chiudono la classifica rispettivamente a 9 e 8 punti. Per i giallorossi importantissimo successo nell’ultima giornata contro il Renova per superare il Bregalnica e lasciare l’ultima piazza. Al terzultimo posto il Pobeda (pari punti con lo Shkupi) che ha totalizzato dieci punti con due vittorie, una delle quali con i terzi della classe del Rabotnicki.

Foto: skopjeinfo.mk

Foto: skopjeinfo.mk



As featured on NewsNow: Calcio news