di Giacomo Morandin

Diciamolo francamente: due anni fa questo club non era conosciuto nemmeno alla Playstation, eppure ora è incredibilmente nella vetta più alta della Turchia calcistica. Già, davanti anche a squadre come Fenerbahçe e Galatasaray, i colossi di sempre del campionato della mezzaluna. Questo club è stato fondato il 5 giugno 2014 dalle ceneri dell’Istanbul BB, che alla fine del campionato di 1.Lig 2013/2014 (la serie B turca) conquistò la promozione, cedendola de facto al neonato Başakşehir. Un paradosso, tra i tanti che caratterizzano questo club, è che nell’indifferenza generale si qualifica per l’Europa League nel campionato giocato da neopromossa, condotta dall’ex tecnico della nazionale turca Abdullah Avci, che con un solidissimo 4-5-1 riuscì a sbancare pure la Türk Telekom Arena di Istanbul, in un derby epico contro il Galatasaray di Prandelli, per 0-4, facendosi così apprezzare da moltissimi appassionati turchi. Il Başakşehir gioca nella modernissima Fatih Terim Arena da 17.300 posti, dove il tifo raggiunge a malapena le 10.000 unità nei big match; un buon colpo d’occhio se pensiamo che prima della sua fondazione, l’Istanbul BB giocava all’Atatürk Stadium, che di posti a sedere ne ha 80 mila ma gli spettatori erano poco più di 4 mila.

La rosa quest’anno ha giocatori di spessore ed esperienza internazionale affermata come il portiere della nazionale turca Babacan, i difensori Epureanu (ex Zenit) e Musa; a centrocampo l’istituzione di Emre Belozöglu e il fenomeno bosniaco Edin Visća assistito da Mossorò (3 gol per lui nelle prime tre giornate) e Holmen, mentre in attacco il bomber albanese Cikalleshi e il nostrano giramondo Napoleoni completano un roster di assoluto rispetto. Gli arancio blu, attualmente, sono l’unica squadra della Süper Lig ad avere sempre vinto, dopo aver subito un solo gol, tra l’altro nell’ultima partita casalinga vinta 3-1 contro il Kasimpaşa (che ha poi ricevuto le dimissioni dell’ormai ex ct Çalibay), squadra vicina al Presidente turco Erdogan. Insomma, questo club è sempre più una realtà importante del calcio turco, uno dei panorami più caldi e interessanti d’Europa, e questo è dovuto anche agli investimenti fatti dal gruppo Medipol. Obiettivo di quest’anno? C’è ancora qualcuno che sorride ironicamente a sentir parlare di un’altra qualificazione in Europa: ma il Başakşehir al momento è in vetta, attenzione a non provocarli troppo…

Foto: ibfk.com.tr

Foto: ibfk.com.tr



As featured on NewsNow: Calcio news