di Giacomo Morandin

La seconda giornata giocata, la quarta del calendario, della Super League greca rispetta per ora i pronostici della classifica più qualche sorpresa: a punteggio pieno Olympiakos, Panathinaikos e AEK, accompagnate dal duo inedito PanioniosPlatanias.

Il match che dà il via alla giornata si ha il sabato: il Panionios di Milojevic parte per la Tracia ed espugna Xanthi con il più classico degli 0-2, grazie alle reti nel primo tempo dell’iraniano Shojaei e la zuccata di Risvanis, per quella che rappresenta l’ennesima dimostrazione di forza e concretezza della compagine rossoblù. Pirotecnico 3-2 del Platanias che batte non senza soffrire il Levadiakos grazie a un primo parziale devastante, nel quale Manousos realizza una doppietta al 18’ e al 26’ mentre Giakoumakis (al terzo gol in 2 match) cala il tris al 34’. Sembra aver chiuso definitivamente la pratica la squadra cretese, ma nel finale di tempo si ha la reazione ospite con Karachalios che accorcia e la rete di Petrous Giakoumakis, al 72’, ridà speranze di gloria, ma la rimonta non si completa. In serata, invece, l’AEK Atene va a vincere a Veria 0-2 contro la compagine locale, fanalino di coda, e sale in vetta al campionato con la punizione di un sempre ottimo Bakasetas (papera clamorosa del portiere locale Lopez) seguita dalla rete di Vargas, che chiude una splendida azione corale. Da segnalare l’infortunio di Hugo Almeida.

La domenica inizia all’insegna del Panathinaikos di Stramaccioni, che liquida il PAS Giannina con un sontuoso 4-0, ma con gli avversari in inferiorità numerica dopo soli 22 minuti di partita per l’espulsione di Paschalakis: da lì in poi i “green boys” hanno via libera e Berg firma una doppietta con Lod e Leto che completano il poker. Prima vittoria per il Kerkyra neo-promosso, che in casa batte 2-0 l’altra neo-promossa, il Larissa, grazie a uno show di Doulla Viera che segna il gol e propizia l’assist del 2-0 segnato da Epstein.

Il colpaccio di giornata lo fa però il Panetolikos che vìola clamorosamente il Peristeri Stadium dell’Atromitos per 0-2 con le reti di Miguel Rodrigues e, in pieno recupero, di Varda, che in contropiede segna in spaccata, dopo una parata pazzesca nell’azione precedente di Kyriakidis. Soffre l’Olympiakos, ma riesce a vincere a Salonicco contro l’Iraklis in rimonta per 1-2 con i bianco blu che vanno in vantaggio dopo 8 minuti con Perrone, ma si fanno raggiungere dal Chori Dominguez e al 75’, mentre i 3 punti li porta a casa Ideye Brown, alla sua quarta rete e capocannoniere della Super League.

Per finire, gran colpo del PAOK di Ivic che vince contro l’Asteras a Tripoli e arriva a 3 punti in classifica già dopo 2 giornate: la penalizzazione di 3 punti è quasi già nel dimenticatoio. Accade tutto tra il 22’ e il 24’ quando Koulouris firma la doppietta prima con un gol di rapina e poi con un magnifico tiro di collo pieno al volo. Il bilancio di giornata è dunque positivo per le big, col Pireo che si conferma la schiacciasassi di sempre nel proprio campionato e il Panathinaikos che sembra trovare sempre più feeling con la porta. Sorprende il Platanias, ma soprattutto il Panionios dell’ardente Karim Ansarifard. Crisi nera, profonda e quasi inspiegabile per Atromitos e Asteras.

PROSSIMO TURNO: Come sempre orario “spezzatino” anche in Grecia: sabato vedremo impegnate 3 capo liste, ovvero il Platanias che sfiderà il PAS a Giannina, il Panionios che non dovrebbe avere problemi in casa contro il Veria e il Pana che andrà a fare visita al Panetolikos fresco dei primi 3 punti in classifica. Domenica il match scaccia-crisi tra Atromitos e Asteras anticiperà la seconda trasferta consecutiva dell’Olympiakos, che sfiderà l’altra neopromossa, il Larissa, mentre il posticipo di lunedì vedrà coinvolto l’AEK in casa contro l’Iraklis.

14292298_1277678928940249_3386472447873570699_n



As featured on NewsNow: Calcio news