Capolista: Il Club Brugge continua a guardare tutti dall’alto come nel mese di dicembre, iniziando il nuovo anno con il piede giusto grazie alla vittoria allo Stade Maurice Dufrasne.
La compagine guidata da Preud’homme si è sbarazzata con un netto 3 a 0 di una storica del calcio belga come lo Standard Liegi.
Filotto di vittorie proseguito nella sfida interna contro il Waasland – Beveren, ma interrotto nell’ultima sfida di gennaio con la sconfitta per 2 a 0 ai danni del Gent.
L’ultima sconfitta fuori casa risale al 14 ottobre, ma Kubo e Coulibaly hanno messo i bastoni tra le ruote alla capolista, interrompendo la striscia di vittorie esterne che durava da cinque gare.

Inseguitrici: L’Anderlecht sorpassa il Waregem e si piazza al secondo posto a -1 dal Brugge e a +2 dagli ‘Essevee’, grazie alle due vittorie (St. Truiden e Westerlo) ed un pareggio nell’ultima gara contro lo Standard Liegi.
Nonostante il passo falso dello Stade du Pays de Charleroi arrivato all’87esimo, il team di Dury mantiene comunque il passo delle dirette concorrenti e riesce a mantenere un rassicurante +6 proprio sull’inseguitrice Charleroi, che con le due vittorie arrivate nelle ultime due gare, riscatta la sconfitta del 20 gennaio contro il Gent.

Mese da dimenticare: Un gennaio nefasto a trecentosessanta gradi per Lokeren e Eupen, risultati analoghi per i due team: Il bilancio è di due sconfitte e un pareggio.
Due reti fatte per entrambe, sei reti subite per il club di piazza Werth che si trova a tre lunghezze dalla zona retrocessione, quattro invece per i fiamminghi che mantengono una classifica mediocre con 25 punti.

Fanalino di coda: Al contrario di quello che si potesse pensare, il Mouscron dà finalmente una scossa alla sua stagione vincendo le due gare in casa contro i team più in difficoltà sopracitati, andando a piazzarsi a -1 dal Westerlo.
Le due vittorie hanno reso meno amara la sconfitta (di misura tra l’altro) contro il Waregem, anche perché è arrivata nella casa di una pretendente al titolo; di conseguenza il piccolo stop diventa anche comprensibile.

Marcatori e Assistman: A guidare la classifica marcatori è sempre il solito Teodorczyk con diciassette reti, le speranze che il titolo prenda la strada per Anderlecht passano dai suoi piedi e dai suoi colpi di testa.
Con i due assist arrivati nell’ultima giornata, Peeters spodesta Schrijvers (8) dal trono degli assistman, andando a -1 dalla doppia cifra stagionale.
La risalita del St. Truiden è meno ardua quando il numero 45 è in giornata.

di Michele Sabato



As featured on NewsNow: Calcio news