Il turno infrasettimanale di Jupiler Pro League ha portato in dote un po’ di equilibrio: è forse la prima volta da quando è iniziato il campionato che non ci sono stati ribaltoni nelle prime posizioni di classifica.

Guarda tutti dall’alto il Waregem, vittorioso in casa del St. Truiden. La pratica era stata risolta già nel primo tempo, quando prima Lerager, poi de Fauw hanno firmato il due a zero che si è poi protratto fino alla fine del match. I punti in classifica sono ora ventisei e la capolista non è più considerata sorpresa: gli uomini di Franck Dury si sono candidati prepotentemente alla vittoria della Regular Season, per poi continuare il proprio cammino verso i play-off scudetto. Insegue l’Anderlecht, che rimane in scia a due lunghezza dalla prima posizione. La vittoria tra le mura amiche contro il KV Mechelen era quasi scontata ma è stata in bilico fino alla fine. Nel primo tempo a sbloccare il punteggio è stato il solito Teodorczyk, che ha portato in vantaggio i padroni di casa. L’equilibrio è durato fino a dieci minuti dal termine, quando la giovane promessa Tielemans ha raddoppiato su rigore, portando il risultato sul due a zero definitivo.

Il terzo gradino del podio al momento dista solamente tre punti dal primo ed è occupato dall’altra sorpresa di stagione, lo Charleroi. I bianconeri del campionato belga hanno battuto una delle tante delusioni di questo avvio di stagione, ovvero il Genk, con un risicato due a uno. Il goal vittoria è stato firmato da Diandy, andato a segno a meno di dieci giri d’orologio dal termine, regalando tre punti fondamentali ai suoi.

Nel positicipo del giovedì si è registrata la vittoria di misura del Gent contro lo Standard Liegi. Le due squadre arrivavano a questa sfida con stati d’animo opposti: i padroni di casa dovevano risollevarsi dopo la sconfitta a sorpresa di domenica contro l’Eupen, mentre gli ospiti venivano da un’ottima vittoria contro il Waasland-Beveren. A decidere il match è stato Coulibaly, autore dell’unico goal siglato questa sera, a venti minuti dal termine. I tre punti conquistati oggi rappresentano un vero e proprio trampolino di lancio per il Gent, attualmente al quinto posto del tabellone generale, mentre tagliano le gambe di netto allo Standard, relegato al momento al settimo posto fuori dalla zona importante della classifica.

Per quanto riguarda il gruppone di bassa classifica, l’unica nota fuori dal coro è stato l’Eupen, che grazie al pareggio rimediato contro il Kortrijk è riuscito a staccarsi dal blocco a quota dieci punti, mettendo due lunghezze di distanza nei confronti dell’ultimo posto.



As featured on NewsNow: Calcio news