Storie di Libertadores: l’Atletico Chalaco e il “leon porteño”
In maniera piuttosto sorprendente, ma non immeritata, il vecchio e glorioso Atletico Chalaco, risalito dagli inferi della Segunda Division soltanto nel 1972, chiude la Liguilla del Descentralizado 1979 al secondo posto, collocandosi alle spalle dello Sporting Cristal campione, e qualificandosi alla Copa Libertadores a braccetto coi cerveceros. Per la...
Mariscal Santa Cruz: l’unica regina boliviana del Sudamerica
Lanciato uno sguardo dall’altra parte dell’Oceano, nel 1970 la CONMEBOL presieduta dal peruviano Teófilo Salinas, trapianta in Sudamerica una manifestazione sulla scorta della Coppa Uefa, la chiama “Copa Ganadora” e la affianca alla Libertadores, diventata nel fattempo la regina incontrastata delle Americhe: l’idea alla base è quella di accendere...
Quando il “Tuca” Ferretti piantò in asso Suarez
Ci sono apodos, nel mondo latino, che più di altri riescono a catturare e sintetizzare l’essenza di un calciatore, e hanno la spavalderia di rappresentare una lucida anteprima, quasi con la stessa potenza semantica di un biglietto da visita: la nonchalance regale da sovrano azteca con cui ha guidato...
Centenario Toluca: quella volta che il Diablo piegò l’invincibile Vasco
Anche se la grandeur dell’Expresso da Vitória – la squadra che nel 1948 si era aggiudicata la prima, sperimentale edizione della Copa Libertadores. e che due anni dopo avrebbe fornito l’ossatura alla Seleção protagonista del Maracanazo – era ormai sbiadita, il Vasco da Gama risultava comunque formazione temibile e...
La mort m’attendra: prodigi e peripezie di un campione al tempo di Mobutu
Grazie al suo exploit, nove reti in sei gare, ogni calciatore di quello Zaire principe d’Africa aveva ricevuto come premio una vettura ed un appartamento nel cuore di Salongo, quartiere esclusivo della capitale. Quel cleptocrate e nepotista ch’era Mobutu, abacost e tradizionale toque di leopardo sul capo, nel 1971,...
Il Maracanazo del Camerun
Ottenuta l’assegnazione dell’ottava edizione della Coppa d’Africa, il Camerun sa di avere addosso gli occhi del Continente Nero e, come logico, non ha nessuna voglia di farsi trovare impreparato. La gente è in fermento. Vengono appesi striscioni di benvenuto, si stampano riviste a tema e i negozi fanno a...
N’Kono e la magia nera
Dopo aver appeso i guantoni al chiodo, alla Coppa d’Africa del 2002 il leggendario Thomas N’Kono, considerato il portiere africano più forte di tutte le epoche e idolo del giovane Gigi Buffon, è inquadrato nello staff del Camerun come preparatore dei portieri: l’allenatore è l’occhialuto santone tedesco Winfried Schäfer....
Il “moco” di Reynoso
Nella primavera del 2009 il Messico è la culla dell’epidemia di influenza suina. La variante inedita del virus H1N1 ha mietuto svariate vittime nel Paese mesoamericano, diventando pandemia e scatenando un’autentica psicosi collettiva. In Copa Libertadores, Chivas e San Luis devono fare i conti con i timori e le...
La “figuraccia” della Costa d’Avorio e la punizione esemplare di Guei
Il 24 Dicembre 1999 il presidente della Costa d’Avorio Henri Konan Bediè, fautore di quella xenofoba politica dell'”ivorianità” che aveva contribuito ad inasprire le tensioni etniche tra le genti del Nord e quelle del Sud, facendo precipitare il Paese sull’orlo di un conflitto civile, viene destituito da un colpo...
La rimonta perfetta dei Leopardi
In vista della CAN 1998, Louis Watunda, tecnico della Repubblica Democratica del Congo, sorprende tutti e opera delle scelte a dir poco coraggiose. Si affida perlopiù a misconosciuti dilettanti autoctoni, limitandosi a convocare solo cinque professionisti: della comitiva che parte alla volta del Burkina Faso, il Paese deputato ad...
As featured on NewsNow: Calcio news