Eugene Maes, l’eroe di Caen
Quel 19 Marzo del 1912, in virtù di uno speciale permesso, si era presentato in ritiro alle cinque di mattina. Direttamente dalla caserma, dove stava adempiendo i propri obblighi di leva, si era infilato su un treno ed aveva raggiunto la squadra a Torino. Eh si, perchè quel giorno,...
Il coraggio di Chery, morto per l’Uruguay
Per parlare di Roberto Chery bisogna partire dalla fine, da quel maledetto 17 maggio 1919. Chery era stato convocato dal ct uruguayano Severino Castillo come portiere di riserva della Celeste nel Campeonato Sudamericano de Football, che si sarebbe disputato in Brasile nel 1919. Giocava nel Peñarol e le sue...
Langenus e l’assicurazione sulla vita per arbitrare
“Arbitrerò, ma voglio cento poliziotti che mi scortino, una nave pronta a salpare verso l’Europa subito dopo la fine dell’incontro e un’assicurazione sulla vita per me e per tutta la mia famiglia!”. Duro mestiere quello di direttore di gara, sin dagli albori. Capro espiatorio di ogni sconfitta e bersaglio...
Le strana avventura di Blacut, un boliviano in Germania
Nel 1965 Ramiro Blacut è un giovane attaccante boliviano di belle speranze. Appena due anni prima è stato nominato miglior giocatore del Campeonato Sudamericano, disputato in Bolivia e vinto proprio dalla Verde di cui è l’uomo-copertina. Da due stagioni gioca in Argentina, tra le fila del Ferrocarril Oeste, e...
Il 6 giugno 1971 l’istrionico presidente dei Kickers Offenbach Horst-Gregorio Canellas compie mezzo secolo di vita. Nella sua lussuosa residenza ha organizzato una festa in pompa magna, radunato attorno a sè tutti vertici della federazione tedesca, e confezionato una sorpresa. Ad un certo punto, quando le danze si interrompono,...
Argentina-Olanda e lo striscione anti-Videla
Per celebrare in grande stile il proprio anniversario numero 75 la FIFA, fresca di trasloco negli uffici di Zurigo, ha organizzato un’amichevole di lusso tra Argentina e Olanda, in pratica la rivincita del Mondiale dell’anno precedente. Al mitico Wankdorf di Berna la gara è inchiodata sullo 0-0 quando, ad...
Comizzo e quella radiolina alla Bombonera
Calcio di rigore. Anche se viene circondato da un capannello di giocatori in maglia azul y oro, Juan Carlos Lostau si mantiene inflessibile e non cambia di una virgola la propria decisione. Ha appena osservato Ortega farsi largo e incunearsi sinuoso tra le maglie xeneizes con una serpentina inarrestabile,...
¡Así, así, así gana el Madrid!: al Molinón nasce la colonna sonora dell’antimadridismo
Non appena il Ministro della Cultura Manuel Clavero Arévalo, riconosciuto l’interesse generale, firma un decreto con il quale predispone la teletrasmissione della sfida tra Sporting Gijón e Real Madrid, il presidente degli asturiani Vega Arango, si frega le mani e gongola in attesa di sedersi al tavolo delle trattative...
La storia surreale dell’Equipo Fantasma
INCAPPUCCIATI – All’interno dello spogliatoio, i calciatori e lo staff della nazionale argentina si dispongono su tre file frastagliate e disomogenee. Quelli sistemati più in basso indossano giacca e cravatta d’ordinanza e cercano di mantenere un certo contegno istituzionale; dietro, invece, molto più informali, vestono l’uniforme da gioco e...
Clásico centroamericano: la leggendaria remuntada catracha
Nonostante la precoce uscita di scena dell’estrosa ala sinistra Javier “Zurdo” Jimenez, trasportato negli spogliatoi in barella dopo aver assaggiato i tacchetti dell’arcigno Miguel Angel Matamoros, la Costa Rica, sconfitta 2-1 a Tegugigalpa, ma tenuta in vita da una rete di Asdrubal “Yuba” Paniagua, ha impiegato solo quarantacinque minuti...
As featured on NewsNow: Calcio news