Tutti si ricordano di un portiere che non ha mai giocato da portiere
In una dimensione che tenta quasi di sconfinare nell’universo antropologico, può accadere che un centrocampista venga costretto, per soldi e finzione, a giocare da portiere, per non giocare da portiere. Troppo contorto? Trastullandosi con le parole sì, ma raccontando la storia faremo i conti, in poche battute, con una...
A Calais prima della “Jungle” si costruivano favole di pallone
Oggi Calais è il nome della vergogna, della “jungle“, come dicono i francesi, e di quanto l’ultima stilla di umanità sia stata prosciugata dal sole dell’egoismo e dell’intolleranza razziale. Oggi è così, ma sedici anni fa proprio a Calais veniva narrata in un’appassionante quotidianità sportiva la storia dei ragazzi...
Valdir Peres: “Ho fatto ridere l’Italia, ma non ero proprio così scarso”
Nel 2010 il direttore di un noto settimanale (oggi mensile?) sportivo, mi commissionò un’intervista con Valdir Peres, il portiere del Brasile che al Sarrià venne trafitto per tre volte da Pablito Rossi. L’occasione era dettata dal 60esimo compleanno dell’ex numero uno della Seleção. L’intervista non venne mai pubblicata, come...
Jongbloed: “volevo fare il centrocampista. Buffon? Lasciatelo giocare fino a 50 anni”
Per Jan Jongbloed il problema non è mai stato nel far vivere o morire il suo personaggio, ma nel riciclarlo professionalmente. Tabaccaio, portiere della nazionale olandese, pescatore provetto e molto altro ancora. Il suo chiodo fisso resta però la Coppa del Mondo, perché lui di finali mondiali ne ha disputate un paio e...
Vent’anni senza Robert Kazadi, Il portiere che divenne taxista
Dopo le imprese di Kai McKenzie-Li, il 18enne portiere del Barnet raccontato in bello stile da Ugo d’Andrea, mi è venuto in mente che vent’anni fa moriva Robert Kazadi, il portiere del pittoresco Zaire che prese parte ai mondiali del 1974. Siccome non ci sono notizie certe sulla data...
“Sognavo la Coppa del Mondo, oggi sono minacciato dall’Isis”
“Qui da noi non si parla d’altro. La paura è diffusa, almeno quanto la consapevolezza che qualcosa potesse accadere e che purtroppo accada ancora. Il confine tra Libia e Algeria è la terra di nessuno, e noi proprio a queste latitudini lavoriamo”. Martin mastica un francese infarcito da qualche...
Il mundialito benedetto da Henry Kissinger, quando Canale 5 soffiò la nazionale alla Rai
Galeotta è stata la presentazione, ieri sera a Milano, del libro di Carlo Vitagliano, uno che davvero ha fatto la storia della tv. Raccontando in “Noi, i ragazzi del biscione” (ed. Melampo) come nacque il più grande impero televisivo della storia italiana, Vitagliano dedica un capitolo al pionieristico acquisto...
Da Trevisan a Francillon, quando Haiti era un’isola felice
Haiti si conferma una delle terre più martoriate del pianeta: il terremoto, nel 2010, e l’uragano Matthew, nei giorni scorsi, hanno provocato assieme qualcosa come 230mila vittime, anche se buona parte dei media preferisce puntare i riflettori sui rischi per la Florida. Sono giorni difficili per l’isola caraibica, ma...
Il guardiano verdeoro e una storia da record: Diego Alves si prende la Liga
A parlare di portieri brasiliani si corre il rischio di camminare su un terreno minato, nell’infinita tenzone tra chi li vorrebbe scarsi a priori e chi (come me) ama tessere le lodi di una scuola di buon livello nonostante la cultura verdeoro di un futebol votato all’assalto. La “mela...
Ivan Nielsen, l’idraulico danese che fece vibrare Eindhoven
Ivan Nielsen non festeggerà il prossimo 9 ottobre un compleanno felice. Continua, addirittura si accelera per lui, una sorta di via crucis in cui più di una volta si guarda allo specchio che gli rimanda il suo sguardo accigliato e il baffo spento. Le 60 candeline illuminano non soltanto...
As featured on NewsNow: Calcio news