In un docufilm la storia di un immigrato che sognava di diventare Yaya Tourè
RABAT – Più che un film, è un esperimento sociale. Potremo definirlo addirittura una testimonianza necessaria che nasce dalla volontà di raccontare dall’interno il mondo dei migranti, sgretolando il muro dei luoghi comuni e lasciando emergere come l’eldorado necessario sia, alla fine, il Marocco e non solo le coste...
Il ginocchio di Bouderbala, più misterioso di Marrakech
Sono stato di recente in Marocco, e sfogliando qualche giornale locale in lingua francese (in arabo sarebbe stato per me impossibile) ho scoperto che Aziz Bouderbala è il direttore sportivo della nazionale che parteciperà ai mondiali di Mosca. Il suo nome ai più giovani dirà davvero poco, ma chi...
Cannibal holocaust, un film già visto in Arabia Saudita
Leggo di Jurgen Klinsmann come possibile allenatore dell’Arabia Saudita ai mondiali russi dopo il siluramento dell’argentino Edgardo Bauza, che di certo non aveva brillato alla guida dell’Argentina. Non so come andrà a finire, ma di sicuro ho sempre subito il fascino della federcalcio di Riyadh e dei suoi bizzarri...
I nonni di Panama e il boicottaggio degli americani in Russia
Quella del sarto colombiano ve l’avevo raccontata un anno fa, e non era una barzelletta. Di sicuro qualche sorrisetto avrà illuminato il volto dei miei venticinque lettori (perdonatemi se scomodo Manzoni) mentre profetizzavo Panama ai mondiali. L’altra notte ho sorriso io, dopo aver cristallizzato l’immagine di una classifica che...
L’arma scandinava (o tedesca) di Kim
Non sarà una “Mission Impossible”, come nella saga di Tom Cruise, ma un volo per i mondiali del Qatar rappresentano una sfida complicata per la Corea del Nord. Ad essere sincero trovo geniale da parte del narcisista Kim Jong Un aver affidato la conduzione tecnica della nazionale al 54enne...
Il Girona nelle mani degli arabi, il sindaco: “momento meno opportuno”
E’ quantomeno bizzarro, di sicuro curioso, che il Girona, neopromosso nella Liga spagnola, sia passato nelle mani dei signori arabi del petrolio negli stessi giorni in cui Barcellona, e la Catalunia, venivano messe a ferro e a fuoco dagli attentati jihadisti. Per chi non lo sapesse importanti quote del...
Francamente non perderò il sonno se il Basaksehir Istanbul dovesse uscire dalla Champions League (verrebbe comunque ripescato in Europa League). Il Siviglia di Berizzo è messo bene in arnese e al Sánchez Pizjuán tutto dovrebbe andare per il verso giusto, senza canoni inversi o colpi gobbi. Mi piace però...
Alphonso Davies ha una certa predisposizione nel frantumare i record di precocità. Nel febbraio del 2016, con 15 anni e tre mesi, ha firmato il suo primi contratto da professionista (negli Edmonton Strikers), e novanta giorni dopo è diventato il più giovane marcatore della Usl, acronimo di United Soccer...
Yao Amegnaglo e i 7mila km di raggiro
L’arte di arrangiarsi africana non ha nulla da invidiare a quella italica. Del resto il continente nero, così come la nostra penisola, hanno vissuto secoli di colonizzazione selvaggia che ha generato negli autoctoni quel sano spirito di “fottere per non essere fottuti”. Arrangiarsi per vivere in maniera accettabile la...
E’ morto Pierre Ndaye Mulamba,  il centravanti dello Zaire 1974
La notizia è arrivata poco fa attraverso una mail inviatami da sua nipote. E’ morto a New Delhi, dove era ricoverato da tempo per una grave malattia, il campione dell’ex Zaire, e bandiera del calcio africano, Pierre Ndaye Mulamba. Aveva 68 anni. Su di lui si potrebbero scrivere libri...
As featured on NewsNow: Calcio news