Incredibile quanto successo in China League, la seconda serie del calcio cinese: i calciatori dello Zhejiang Yiteng, al termine della partita di sabato scorso in casa dello Yunnan Lijiang, valevole per la 27esima giornata di campionato, hanno denunciato una clamorosa aggressione che sarebbe avvenuta da parte degli uomini della sicurezza dello stadio.

Dopo un primo tempo convulso, terminato 1-1 grazie ad un discusso calcio di rigore in favore dei padroni di casa allo scadere dei 45 minuti di gioco, la sicurezza del “Lijiang Sports Development Center Stadium” avrebbe fatto irruzione nello spogliatoio degli ospiti, picchiando alcuni calciatori, tra cui l’attaccante Dilxat, autore del momentaneo gol del vantaggio. A seguito del caos avvenuto negli spogliatoi, il secondo tempo è iniziato con oltre 50 minuti di ritardo. Lo Zhejiang Yiteng ha denunciato il tutto alle autorità competenti e a tutto il mondo tramite il suo account ufficiale Weibo, il social network più diffuso in Cina. Immediata la risposta da parte dello Yunnan Lijiang: “La sicurezza ha ritenuto opportuno intervenire nel momento in cui i calciatori avversari hanno cominciato a minacciare e strattonare il direttore di gara ed i suoi assistente a fine primo tempo. Nessuna forma di violenza, però, è stata usata”. Sull’episodio si pronuncerà nei prossimi giorni la Chinese Football Association.

 



As featured on NewsNow: Calcio news