Trentott’anni da compiere a dicembre, una vita passata a segnare e a far urlare di gioia il pubblico della metà blu di Liverpool, e l’onore delle 100 presenze toccate con la maglia della nazionale australiana, di cui è primatista di reti (ben 48): una carriera ad altissimi livelli, Tim Cahill è uno di quei giocatori che ogni calciofilo non può non amare, eppure alla soglia dei 38 anni non ne vuole proprio sapere di appendere gli scarpini al chiodo.

Dopo aver firmato per i Melbourne City nell’estate del 2016 con un contratto triennale, di cui i primi due anni da calciatore e il terzo da allenatore, dopo poco più di anno Cahill sembra già voler cambiare le carte in tavola, con l’attaccante ex bandiera dell’Everton intenzionato a rinnovare il suo contratto da calciatore anche per la prossima stagione 2018/19.

“E’ davvero ancora troppo presto per smettere, fisicamente sono al top e anche mentalmente sto benissimo. Sono già concentrato sulle 27 partite che ci aspettano in stagione”

“Sono fortunato ad essere ancora così integro fisicamente, ho disputato una splendida pre-season senza mai aver saltato un solo allenamento.Voglio continuare a giocare per Melbourne, ecco perchè per me è frustrante  l’idea di saltare l’inizio di stagione, se dovessi essere selezionato per giocare i playoff per i mondiali con l’Australia”

Sono le parole di Cahill rilasciate al quotidiano online australiano news.com.au. Che dire, noi però ci auguriamo davvero la prossima estate di vedere Tim Cahill in Russia con la fascia da capitano dei Socceroos!