La prima finalista dei playoff di A-League è il Melbourne Victory, vincente nella semifinale derby contro il Melbourne City. La truppa di Muskat si è aggiudicato il Derby dello Yarra con un perentorio 3-0 e attende di sapere chi tra Sidney FC e Adelaide United sarà la sua sfidante nella finalissima.

Ci vogliono 18’ per vedere la prima azione degna di nota ed è subito il gol del vantaggio: Broxham crossa per Berisha che, tutto solo in area,  colpisce di testa in tuffo  battendo Velaphi.  Quattordicesimo gol per il centravanti albanese che fa esplodere i supporter Blues. Il City cerca di darsi una scossa e al 28’ la punizione di Mooy impensierisce Thomas, bravo comunque a deviare in angolo. Passano due minuti e Ben Khalfallah lancia in profondità  Barbarouses che non ci pensa due volte e colpisce al volo la sfera mettendola alle spalle di Velaphi. 2-0,  tripudio Blues, notte fonda City.

Nel secondo tempo la squadra di Van ‘T Ship prova a portare pericoli nell’area avversari ma Thomas è ancora ottimo nell’opporsi alla bella punizione di Novillo; dall’altra parte Barbarouses è sempre il più pericoloso, prima con un bel tiro parato da Velaphi poi con una penetrazione in area che stava per causare la terza rete, sventata prontamente da Kisnorbo. Il Victory spinge alla ricerca del colpo di grazia ma Ben Khallafah non inquadra la porta da fuori area e per poco Kisnorbo non accorcia le distanze per i suoi, fallendo una conclusione facile nell’area piccola. All’87’ corner di Finkler, Berisha stacca di testa ma Velaphi intercetta, la palla, però, rimane lì e Thompson si avventa prima di tutti siglando il 3-0 finale. Chiudere il derby con la rete dell’uomo simbolo è forse la cosa migliore che potesse capitare e infatti il City abbandona ogni speranza, lasciando la gloria al Victory che ora potrà giocarsi la finale e magari conquistare il suo terzo titolo australiano.



As featured on NewsNow: Calcio news