Tempo di finali oltreoceano: in MLS nella notte, oltre a Montreal-Toronto, si è giocata anche la finale della Western Conference tra Seattle Sounders e Colorado Rapids. Partita d’andata che si gioca a Seattle, visto il piazzamento finale delle due squadre in regular season. I 30 minuti di ritardo con il quale è iniziato il derby tutto canadese costringe a rimandare anche il calcio d’inizio tra Sounders e Rapids, per ovvi motivi legati alla trasmissione televisiva dei due match. Le due squadre si schierano a specchio: 4-2-3-1 per entrambe le compagini.
In casa Seattle l’unico ballottaggio è tra Ivanschitz e Morris: a spuntarla, alla fine, è il secondo. I Colorado recuperano Gashi dopo l’infortunio nella semifinale ma perdono un assoluto protagonista del match contro i Galaxy: Tim Howard.
La partita inizia subito col botto. Al 13’ dopo una bella combinazione sulla trequarti la palla arriva a Doyle che non ci pensa due volte e calcia in rete. La palla, deviata da Marshall, prende una strana traiettoria, insaccandosi alle spalle dell’incolpevole Frei.
La risposta dei padroni di casa non si fa attendere: conclusione di Roldan da fuori area che colpisce il palo, sulla ribattuta Morris si fa trovare pronto per il tap-in vincente. Dopo 19 minuti il risultato è già di 1 a 1.
Dopo qualche timida azione dei Rapids, i Sounders prendono in mano le redini del gioco e nel giro di un minuto creano due clamorose occasioni: prima con un colpo di testa di Lodeiro respinto da MacMath, poi dal seguente corner è ancora l’estremo difensore a compiere un vero e proprio miracolo sul tiro ravvicinato di Valdez. La partita è molto fisica e spezzettata, i padroni di casa fanno la partita mentre gli ospiti cercano di ripartire con qualche sporadico contropiede che però non crea particolari pericoli alla porta difesa da Frei. Prima dell’intervallo altra occasione per Seattle: cross dalla destra del solito Friberg, Valdez arriva in ritardo di pochissimo all’appuntamento col pallone e l’occasione sfuma.

Al 60esimo la svolta della partita: Lodeiro entra in area e, con mestiere, si guadagna un calcio di rigore per un lieve tocco di Burch. È lo stesso uruguaiano a presentarsi sul dischetto e a trasformare per il 2 a 1 SeattleN. Pochi minuti altra chance per Lodeiro che a tu per tu con Macmath sbaglia però lo stop decisivo. L’onnipresente ex giocatore del Boca Juniors a un quarto d’ora dalla fine, approfittando di un errato disimpegno della retroguardia avversaria, ha un’altra grande occasione: il suo sinistro termina alto di pochi centimetri sulla traversa.
L’ultima occasione della partita è per i Colorado a dieci minuti dal termine: incursione in area di rigore di Le Toux, che arriva davanti al portiere, ma il suo tiro poco convinto viene neutralizzato con facilità dall’estremo difensore avversario.

Il match termina 2-1: un risultato che tiene il discorso in sospeso, in attesa della gara di ritorno del prossimo 27 novembre.



As featured on NewsNow: Calcio news