La MLS è pronta per le finali di conference

Calcio USA 17 novembre 2016 Orlando Cacciotti


Nel weekend andranno in scena le prime gare  delle finali di conference della Mls. Le ultime 4 formazioni rimaste a giocarsi il titolo sono: Montreal Impact e Toronto, che si sfideranno ad est; Colorado Rapids e Seattle Sounders che si contenderanno il titolo ad ovest.

Le due compagini canadesi si scontreranno in un derby infuocato, la prima volta che succede in una finale di conference. Vedendo l’andamento della stagione regolare, i favoriti, anche per i bookmakers, sono i rossi di Toronto, che possono contare su giocatori più abituati a partite di questa importanza. Dal canto loro gli Impact non hanno niente da perdere: nessuno si aspettava di vederli in finale di conference e venderanno cara la pelle. Dopo vari infortuni e qualche screzio con l’allenatore sarà disponibile anche Didier Drogba, al quale, al termine dei playoff, scadrà il contratto. La proprietà ha anche deciso di giocare la partita del 22 novembre all’Olympic Stadium di Montreal, vista la maggiore capienza, e non allo Stade Saputo. Il Toronto FC di Giovinco arriva alla sfida con il morale a mille, dopo aver schiantato il New York City di Pirlo. Il team canadese ha fin squadra il miglior giocatore dell’ultimo biennio di Mls (Giovinco) e crede fermamente nella possibilità di vincere il campionato. Al fianco della “formica atomica” ci sono due giocatori come Altidore e Bradley, che sono davvero un lusso a queste latitudini. Se dovessimo giocare un euro al momento lo faremmo sui Toronto.

Ad ovest molto affascinante, invece, sarà la sfida tra Colorado e Seattle. In semifinale le due finaliste hanno battuto squadre più quotate come Los Angeles Galaxy e Dallas. I Colorado Rapids sono l’unica squadra tra le quattro finaliste ad aver vinto un titolo, le altre sono ancora tutte all’asciutto. Questo sembra un match più equilibrato, con giocatori importanti sia da una parte che dall’altra. Le stelle dei Sounders sono sicuramente Lodeiro, devastante il suo approccio con la Mls, Morris (nominato rookie of the year) e Valdez, che in partite come queste difficilmente tradisce. Da segnalare c’è sicuramente però l’assenza di Dempsey. I Rapids possono contare sulla grande esperienza di giocatori come Howard, Jones, l’attaccante irlandese Doyle e Gashi (reduce dal gol che è valso la finale ma anche da un infortunio nella stessa partita, chissà se recupererà in tempo).

Le gare d’andata si disputeranno a Montreal e Seattle.



As featured on NewsNow: Calcio news