In una recente intervista ad un quotidiano statunitense, l’ex fuoriclasse del Milan Kakà ha confermato di essere stato ad un passo dal Manchester City nel gennaio 2009, quando i Citizens arrivarono ad offrire 100 milioni di sterline, all’epoca circa 135 milioni di euro, per portare via il Pallone d’Oro brasiliano dall’Italia. Kakà, ora trequartista in MLS con Orlando City, ha rivelato che Berlusconi aveva di fatto accettato l’offerta monstre proveniente dall’Inghilterra, ma fu lo stesso calciatore a bloccare tutto all’ultimo a causa delle incertezze sulle prospettive economiche e societarie del club di Manchester, che allora era stato appena acquistato dallo sceicco Mansour. Dopo appena sei mesi l’ex rossonero si trasferì al Real Madrid per una cifra vicina ai 70 milioni di euro; se fosse andato in porto l’affare con il City, Kakà sarebbe diventato l’acquisto più caro della storia del calcio, pagato più di Cristiano Ronaldo, Zidane, Bale e Pogba, scalzato solo quest’estate dai 222 milioni di Euro sborsati dal PSG per Neymar. Altri giocatori, altre cifre…