La finale d’andata della Copa Libertadores si gioca in Ecuador allo stadio Olímpico Atahualpa di Quito. L’Atletico Nacional, fin qui dominatore del torneo, affronta la sorpresa Independiente Del Valle. C’è l’atmosfera delle grandi occasioni nella notte della capitale ecuadoriana: le scelte di Repetto sono quelle annunciate; confermati gli 11 che hanno espugnato la Bombonera con Sornoza alle spalle di Angulo, mentre le scelte di Rueda ricadono su Berrio e Marlos Moreno preferiti a Guerra e Ibarguen.

La gara inizia a ritmi bassi, con le due squadre a difesa bloccata che concedono pochissimo all’avversario. Le prime conclusioni verso lo specchio della porta sono dell’Independiente: inizia Angulo con un tiro da fuori area largo di poco; successivamente da palla inattiva Mina colpisce a centro area una punizione calciata da Sornoza, ma il tiro del difensore ecuadoriano è centrale e Armani para senza problemi. Alla prima occasione per gli ospiti, invece, si sblocca la partita: Torres serve in verticale Berrio, che al limite dell’area vince il corpo a corpo con Mina, si libera di Caicedo con una finta e lascia partire un tiro rasoterra preciso all’angolino destro, con Azcona che non ci arriva. 1 a 0 Atletico al 36′. I colombiani vanno subito vicini al raddoppio con un tiro da fuori area al volo di Marlos Moreno ma la palla finisce alta di poco. La prima frazione finisce sull’1 a 0 per gli ospiti.

Nella ripresa la squadra di casa prova ad alzare il baricentro ma la compagine di Rueda chiude tutti gli spazi e non concede nulla all’Independiente. Il pareggio giunge all’87’ da palla inattiva: su punizione del solito Sornoza dalla trequarti centrale, arriva una palla scodellata in mezzo, Mina prima colpisce di testa ma Armani respinge, poi la sfera torna sui piedi del difensore che insacca il gol dell’1 a 1. Tutto aperto per la finale di ritorno a Medellin tra 7 giorni. Come spesso accade nel calcio moderno la finale è una partita tesa, con poche occasioni e poco spettacolare: la speranza è di vedere una grande partita al Girnadot nell’ultima gara della Libertadores 2016.



As featured on NewsNow: Calcio news