Sono tre le partite di CONCACAF Champion’s League disputatesi nella notte italiana.

Nel raggruppamento A, vittoria fondamentale per il Saprissa, che sconfigge il Santos Laguna e vola in testa alla classifica a punteggio pieno. Partita che inizia con l’handicap per i costaricani, che dopo 20 minuti già si trovano in svantaggio per via del goal di Orozco. Il primo tempo è un monologo dei messicani, che sfiorano più volte il raddoppio, senza successo. Nella ripresa, i padroni di casa cacciano tutta la loro garra e dopo 10 minuti ristabiliscono la parità con Angulo. Il goal-vittoria è in realtà un autogoal, con la sfortunata deviazione di Araujo che regala tutta la gioia del mondo ai supporters del Monstruo morado.

Nel girone G, il Municipal ha la meglio sul Santa Tecla in una partita dai due volti. All’inizio, i rossoblù vanno in vantaggio con Woodly, ma la follia di Soto, che lascia i suoi in 10 uomini, rilancia il Santa Tecla che trova il pareggio con il calcio di rigore di Ricardinho. Quando la partita sembra incanalata sui binari della parità, i padroni di casa conquistano un calcio di rigore che Ruiz trasforma con freddezza olimpica. Per i Diablos Rojos 3 punti che riaccendono qualche speranza di qualificazione, anche se andare ad espugnare Salt Lake City è un’impresa tutt’altro che facile.

Nel gruppo H, il DC United continua la sua corsa solitaria in testa al girone imponendosi con un perentorio 3-0 sui giamaicani del Montego Bay. Le reti  della vittoria arrivano dai piedi di Aguilar, Opare e Doyle. I Men in Black volano quindi verso la qualificazione al turno successivo, in attesa della sfida casalinga contro i panamensi dell’Arabe Unido, secondi in graduatoria a 3 punti.

 

 



As featured on NewsNow: Calcio news