Nella prima parte abbiamo parlato di difensori e terzini in odore di Europa. Adesso è la volta di andare alla scoperta di centrocampisti che verosimilmente arriveranno in Europa in tempi brevi: qualcuno ha già un accordo con club europei, per qualcun’altro invece si tratta solo di voci giornalistiche.

CENTROCAMPO MERAVIGLIAO – Non si può non partire da uno dei migliori centrocampisti Brasiliani in circolazione, accostato alle big europee da più di un anno, ma che per qualche strano motivo gioca ancora al Vila Belmiro. Parliamo di Thiago Maia, mediano classe 1997, esploso nello scorso Brasilerao, e già seguito da vicino da club importanti a partire dal Psg. Nel Santos gioca nei due di centrocampo, completo tatticamente, tecnicamente e fisicamente, possiede grandi capacità di lettura e un’ottima visione di gioco: senza dubbio, è già  pronto per il grande salto in Europa. Ci spostiamo di qualche chilometro, all’Arena Corinthians, dove fuoreggia Maycon, centrocampista classe 1997, mezzala e trequartista del Timao. Dopo un Brasilerao da riserva nel campionato statale tutt’ora in corso si è preso il posto da titolare, anche grazie a prestazioni di alto livello. Il centrocampista ha grandi qualità tecniche e balistiche, non a caso segna anche su punizione, anche se deve ancora crescere dal punto di vista fisico, ma sta migliorando partita dopo partita, e non è escluso che qualche club europeo, allo scopo di anticipare le concorrenti, decida di prenderlo già nella prossima finestra di mercato. Prossima finestra che porterà in Italia due centrocampisti brasiliani: Schmidt all’Atalanta e Matheus Jesus alla Fiorentina. Il primo è un centrocampista classe 93, che arriva a parametro 0 dal Sao Paulo. Il regista brasiliano, che ha già avuto un esperienza in Europa positiva in Portogallo, ha ottime possibilità di fare bene a Bergamo: ha qualità, visione di gioco, buona corsa e tanta mobilità. Invece la corvinata che ha portato Matheus Jesus dal Ponte Preta alla Fiorentina è davvero notevole. Il centrocampista classe 97 ha un potenziale enorme, sapendo coniugare alla perfezione doti fisiche importanti (1.85 m per 80kg) a qualità tecniche fuori dal comune per un giocatore con quel fisico che riveste i lruolo di mediano puro.. Sarà uno dei potenziali crack della prossima Serie A. Tra gli altri centrocampisti che stanno facendo grandi cose, invece, vale la pena citare Arao del Flamengo e Tchè Tchè del Palmeiras. Due giocatori simili, alti ma non pesanti, con ottima corsa, buone qualità tecniche e grande di fase di non possesso, sia dal punto di vista fisico e di recupero palla, sia tattico. Arao ha più tempismo negli inserimenti, oltreché particolarmente velenoso nel gioco aereo, Tchè Tchè invece nel suo bagaglio può annoverare notevoli doti balistiche: non ha caso ha segnato spesso da fuori area. L’ultimo ragazzo che mi ha particolarmente rapito l’occhio, gioca nel Botafogo, è un trequartista classe 1995, e si chiama Fernandes. E’ un giocatore molto tecnico, con una grande visione di gioco, qualità nel palleggio e capacità di verticalizzare il gioco. E’ leggero, non arriva a 70 kg, e questo nel calcio europeo potrebbe penalizzarlo. nel frattempo, con la maglia de  Fogao è già andato in doppia cifra.

 

Di Lorenzo Lazzarotto



As featured on NewsNow: Calcio news