Dopo lo 0 a 0 di Santa Fe si vola a Buenos Aires per il ritorno della Recopa Sudamericana. Al Monumental c’è l’atmosfera da grande serata internazionale, a cui il popolo Millonarios si è abituato essendo la sesta finale internazionale giocata negli ultimi due anni. Gallardo conferma la formazione dell’andata con i nuovi innesti Moreira e Mina in difesa e Driussi in appoggio ad Alario in attacco. Costas invece fa un solo cambio a centrocampo Pico sostituisce l’infortunato Borja. La gara inizia subito forte con il River che prende in mano le redini del gioco e l’Independiente che si difende basso facendo densità per poi ripartire in velocità. Nonostante la differenza di preparazione, il River non ha ancora iniziato il campionato mentre l’Independiente è alla nona giornata di campionato, i padroni di casa sembrano avere un altro ritmo. Al quarto la gara si sblocca: il “Pity” Martinez si libera sulla fascia sinistra e fa partire un cross basso e teso dietro la linea difensiva, Driussi anticipa il difensore e insacca l’1 a 0. Dopo il vantaggio il River gestisce la gara senza grossi problemi, l’independiente fa fatica a rendersi pericoloso, tanto che l’unica occasione del primo tempo è un tiro di Gordillo da 40 metri parato da Batalla. Il primo tempo si chiude con il River avanti 1 a 0. La ripresa inizia con Costas che mette Salazar e toglie Omar Perez.

L’independiente alza il baricentro e prova a fare la partita, ma ha sempre difficoltà a creare occasioni. Al 51′ su azione da calcio d’angolo i Millonarios la chiudono: D’Alessandro scambia con Martinez, arriva sul fondo e mette in mezzo Maidana sponda per Alario che insacca di testa da pochi passi. 2 a 0 e titolo a un passo. I Colombiani provano ad accelerare e al 65′ accorciano le distanze: su punizione da centrocampo Salazar scodella sul secondo palo Gomez stacca e fa sponda per Salaberry che di testa da pochi metri mette in rete il 2 a 1. La squadra di Santa Fe ci prova in tutti i modi ma il River dimostra tutta la sua solidità difensiva concedendo pochissimo. Finisce 2 a 1 per i biancorossi. E’ festa grande a Buenos Aires! Il semestre della squadra di Gallardo inizia nel migliore dei modi. I colombiani confermano il momento di difficoltà dopo l’exploit nella sudamericana 2015.

Di Lorenzo Lazzarotto



As featured on NewsNow: Calcio news