Si sono conclusi questo week-end i tredici gironi di qualificazione alla Coppa D’Africa 2017. Sono tredici le vincenti dei raggruppamenti che accedono alla fase finale della massima competizione calcistica africana, alla quale si aggiungono le due migliori seconde, e il Gabon, paese ospitante, che daranno vita ai quattro gironi finali della cosiddetta Coppa delle nazioni africane.

Nel Gruppo A a trionfare è stata la Tunisia del fantasista Khazri e del capocannoniere del girone Chikaoui, autore di 7 goal decisivi nella conquista dei 16 punti ( 4 vittorie , un pareggio, una sconfitta) che hanno permesso alla selezione nordafricana di staccare un pass per la fase finale a discapito di Togo, Liberia e Gibuti. I togolesi possono comunque esultare dato che, grazie agli 11 punti e ad una buona differenza reti, riescono a classificarsi tra le migliori 2 seconde di tutti i gironi.

Nel Gruppo B il Congo DR di Bakambu conquista il passaggio del turno senza tante fatiche,  vincendo 5 delle 6 gare disputate con Madagascar, Angola, e con la seconda classificata Repubblica centro-africana.

Nel Gruppo C è il Mali a festeggiare da imbattuto in virtù dei 16 punti raccolti ai danni di Benin, secondo con 11 punti ma comunque fuori dai discorsi qualificazione, Guinea Equatoriale e Sud Sudan.

Nel Gruppo D appollaiate con 13 punti volano alla fase finale sia il Burkina Faso che il sorprendente Uganda agevolate dallo scarso livello delle altre due contendenti, Botswana e Comoros.

Nel Gruppo E, a sorpresa, Kenya e Congo deludono, e così come il meno blasonato Zambia cadono beffa della Guinea-Bissau, che riesce a conquistare il primato nel girone e l’accesso alla fase finale con soli 10 punti raccolti.

Nel Gruppo F passeggiata di salute per il Marocco che chiude davanti a tutti con 16 punti estromettendo dalla competizione Capo Verde e le modeste Libia e Sao Tome.

Nel Gruppo G adempie ai suoi doveri anche l’Egitto di Salah che supera senza grossi problemi Tanzania, Ciad e la Nigeria, lasciando così la selezione biancoverde fuori dai giochi.

Nel Gruppo H il Ghana stende Mozambico, Rwanda e Mauritius, e chiude il proprio raggruppamento da imbattuta con 14 punti frutto di 4 vittorie e due pareggi.

Nel Gruppo I trionfa la Costa D’Avorio pur non brillando davanti ad avversari ostici come Sierra Leone e Sudan. Gli ivoriani accedono alla fase finale con soli 5 punti conquistati, poiché le gare della quarta nazione del girone, il Gabon ospitante, vengono conteggiate come amichevoli dalla federazione africana.

Nel Gruppo J l’Algeria, favorita anche per la vittoria finale, supera a suon di goal Etiopia Seychelles e Lesotho ottenendo 16 punti e lo scontato pass per la fase finale.

Nel Gruppo K exploit del Senegal del Napoletano Koulibaly che chiude a punteggio pieno il proprio raggruppamento con 6 successi consecutivi che stendono Burundi Namibia e Niger.

Nel Gruppo L , a sorpresa, la Guinea non va oltre gli 8 punti che gli valgono un inutile secondo posto alla pari dello Swaziland mentre il Malawi chiude all’ultimo posto. A festeggiare è infatti lo Zimbabwe che conquista con 11 punti in classifica una storica qualificazione alla fase finale grazie ai goal di Musona, centravanti militante nel campionato belga.

Nel Gruppo M salutano la Coppa D’Africa Gambia, Mauritania e Sud Africa, che pur non uscendo sconfitta dallo scontro diretto con il Camerun, paga la differenza di rendimento nelle altre 4 sfide, nelle quali i camerunensi conquistano 4 vittorie su 4 a discapito di 1 vittoria 2 pareggi e una sconfitta ottenuti dai sudafricani.

 

 

 



As featured on NewsNow: Calcio news