Sicuramente il mister Luciano Spalletti immaginò molto diverso l’esordio nel campionato di serie A i nerazzurri cadono a Reggio Emilia al loro debutto: merito di uno Sassuolo, quello del gran calciatore De Zerbi, protagonista di una gara di altissima qualità sin dall’inizio del primo tempo per il quale sacrificio. Decisivo rigore di Berardi 27º.

Il Sassuolo inizia alla grande, la realtà emiliana fa un ottimo fraseggio rapido con ottime trame di gioco. L’Inter pare immediatamente difficoltà veramente la fascia sinistra, dove Berardi quasi sempre la meglio su Dalbert.

Nel secondo tempo,  il Mister Spalletti fa entrare Perisic al posto di Dalbert, il peggiore in campo. Il giocatore diventa immediatamente pericoloso con un destro al volo alto sopra la traversa, ma a sfiorare il gol è il Sassuolo: Boateng trova il palo con un destro di prima in area, ma Handanovic viene salvato dal legno. I nerazzurri insistono e il croato prova a servire Icardi, ma il capitano, in area piccola, conclude alto sopra la traversa.